Il primo cantiere

Il primo intervento che ci ha chiesto il Comune di Asti alla firma della concessione è stato quello di cercare di migliorare la situazione del passaggio sotto il porticatopicc fronte Tribunale.  Vi domanderete : “migliorare come , ma soprattutto, migliorare da che?” ecco, il porticato era diventato il “nido” di un enorme stormo di piccioni, pronti a “bombardare” tutte le persone che passeggiavano in zona.
Dunque qual’è stato il nostro approccio? L’idea era quella di impedire l’accesso al pigeon senza arrecare danno al pennuto e così con il nostro architetto abbiamo trovato una soluzione legata all’installazione di una rete sotto la volta per evitare che i piccini potessero ancora appollaiarsi…

E così abbiamo fatto….

prima opera

Abbiamo fatto una GIF

Piccolo riassuntino sotto forma di GIF di un gruppo di ragazzi che si ritrova all’ombra di una struttura ,da pochi conosciuta, e ha l’idea FuoriLuogo di farne un polo culturale…Gif-FuoriLuogo

Fattarielli #6

Fattarielli special edition “iniziano i primi lavoretti..” Come vedete se in una sede iniziano, nell’altra non rimane più neanche una cartolina del Festival… Federico e Riccardo parlano con i ragazzi di Note di Colore che ci han aiutato nell’organizzazione della parte writing di La rivoluzione sarà dal vivo – Urban Tellers vol.1 e nell’ultima Antonio Tozzi Sardi ci fa sapere che il “cocco bello” si trova anche ad Asti da TOLA Confort Food Lab‪#‎fattarielli‬

Fattarielli #4

Li stavate attendendo lo sappiamo, ecco i ‪#‎fattarielli‬ di questa settimana…😉

Nella prima foto un dettaglio del progetto ormai pronto… (ci servono sempre dei render per capire di cosa parlano gli architetti), nella secondaMarco approfitta dello splendido divano di design deIL TALAMO dormire & bìo arredii, nella terza l’articolo di Luca Garrone su La Nuova Provincia – Asti e il suo giornale e nell’ultima stranamente Luca non è alla “Muti” ad indicare o a mostrare il progetto ma è con Marco, Irene e Giorgia per preparare un nuovo progetto… ‪#‎nonsapetecheviaspetta‬ 🔝

La rivoluzione sarà dal vivo – Urban Tellers vol.1

 

Fuori Luogo Festival cambia pelle e si trasforma in Urban Tellers: tre giornate di avvicinamento all’apertura di FuoriLuogo Asti. Il tema che le unisce è quello delle Americhe e delle loro realtà urbane, raccontare da chi in quei luoghi non ci è nato ma ne ha subito il fascino.
Sabato 18 giugno si parte con il primo volume: “La rivoluzione sarà dal vivo”, una giornata dedicata alla street culture e al poeta e musicista Gil Scott-Heron, uno dei più importanti intellettuali afroamericani del XX secolo, di cui quest’anno si celebrano i cinque anni dalla scomparsa. L’ampiezza della sua visione e poetica è la linfa che ha nutrito i frutti di un intero movimento culturale, quello dell’Hip-Hop. Oltre a raccontare la storia di Heron con un esperienza d’ascolto del musicteller Federico Sacchi, nel corso della giornata dedicheremo ampio spazio al Writing, una delle principali espressioni dell’Hip Hop, con l’esibizione, tra gli altri, di una leggenda della scena come Christian Blef. Per la selezione musicale della serata ai piatti avremo Dj Tsura, uno dei dj Hip Hop e Funk con maggiore esperienza in Italia, già collaboratore di Dj Gruff, DJ Double S, Roy Paci,Mistaman, Ghemon, Mr.Phil, DJ Shocca e molti altri.

Powered by Rainbow Shop 2.0