But Beautiful – Natura morta con custodia di sax – Urban Tellers vol.2

FuoriLuogo Festival cambia pelle e si trasforma in Urban Tellers: tre giornate di avvicinamento all’apertura di FuoriLuogo Asti. Il tema che le unisce è quello delle Americhe e delle loro realtà urbane, raccontare da chi in quei luoghi non ci è nato ma ne ha subito il fascino.

Mercoledì 27 luglio, per il secondo volume di Urban Tellers, Asti sarà teatro di una produzione originale marchiata FuoriLuogo in esclusiva nazionale per celebrare i 25 anni dalla pubblicazione del romanzo culto “Natura morta con custodia di sax”. Con la sua galleria di ritratti di alcuni dei giganti del jazz moderno, “But Beautiful” (titolo originale del libro) ha codificato un nuovo modo di scrivere di musica e dei suoi protagonisti. L’autore del libro Geoff Dyer sarà l’ospite d’onore della serata e dialogherà con Stefano Zenni, direttore artistico del Torino Jazz Festival e uno dei più eminenti musicologi del jazz a livello europeo. La sonorizzazione live della serata è affidata alla TriOrchestra, formazione che comprende Giorgio Li Calzi (live electronics, tromba), Roberto Cecchetto (chitarra) e Donato Stolfi (batteria), esponenti di primissimo piano del panorama jazzistico nazionale. Muovendosi tra jazz ed elettronica, i musicisti accompagneranno le letture della giovane attrice astigiana Maria Rita Lo Destro e l’incontro tra Dyer e Zenni, passando senza soluzione di continuità dal sound design al concerto tout-court. Si tratterà di una vera e propria improvvisazione collettiva guidata. Perché come ha detto il pianista Keith Jarrett “But Beautiful è un libro attorno al jazz”. Quella del 27 giugno sarà una serata attorno a But Beautiful.

NOTA: Vista la capienza limitata del Piccolo Teatro Giraudi, l’evento è accessibile solo attraverso prenotazione all’indirizzo e-mail info@fuoriluogoasti.com
Ingresso e consumazione 12 euro ( selezione vini Pico Maccario )

 

Questo slideshow richiede JavaScript.